Terzo appuntamento della rassegna Back to Music 2020 venerdì 21 Agosto alle 20.45 con il concerto La Musica nel Cinema, omaggio ad Ennio Morricone, nel bellissimo complesso archeologico di Minturno, in provincia di Latina. Il concerto prevede un programma dedicato all’interpretazione ed esecuzione del repertorio di musica da film. Sarà un viaggio musicale del tutto nuovo nell’affascinante panorama internazionale della colonna sonora, con un focus sulla musica del maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso. Un omaggio che è un viaggio imperdibile e travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento. Le sue composizioni hanno affascinato intere generazioni e attraversato svariati generi musicali, facendo di lui il più importante compositore di colonne sonore di tutti i tempi. Sarà un crescendo di emozioni e serena nostalgia in un’atmosfera intima e sognante.

Lo spettacolo, organizzato dal Mibact, Direzione Regionale Musei Lazio con il sostegno del Comune di Minturno vedrà il debutto sul podio dell’Orchestra Filarmonica Campana del maestro Alfredo Cerrito, direttore ospite della rassegna Back to Music 2020, con la partecipazione solistica delle voci di Milena Setola e Luana Lombardi. «Questa serata è un tributo doveroso dedicato a un grandissimo musicista, compositore e arrangiatore italiano – spiega il direttore artistico Giulio Marazia -. Tre caratteristiche non scontate. Siamo infatti di fronte a un grande artista e un grande uomo che ha portato l’eccellenza e la bellezza culturale nel mondo, ma non solo. A lui dobbiamo la capacità di creare un’identità del cinema italiano, fondendo in un tutt’uno le melodie e le immagini dei film di Sergio Leone. Ma ricordiamoci che il vincitore di due premi Oscar ha scritto partiture per ogni genere musicale, dal jazz alla dodecafonica alla musica leggera, perché negli anni Sessanta ci sono tanti pezzi, come Se telefonando Il mondo, di cui lui ha firmato le musiche. Morricone ha sempre saputo creare una particolare empatia con il cinema, e proprio per questo le pellicole con la sua musica sono diventate patrimonio di generazioni intere. Io vorrei che quella sera si creasse la stessa atmosfera magica con il pubblico».

Il Luogo. Il Parco storico-archeologico di Minturnae, di proprietà del Demanio dello Stato, ha sede nel territorio comunale di Minturno, in loc. Marina di Minturno – Foce del Garigliano, a poca distanza dalla foce, sulla sponda destra del fiume. Comprende attualmente il Comprensorio archeologico di Minturnae (corrispondente a parte della colonia romana dedotta nel 296 a.C.) ed il Ponte Borbonico Real Ferdinando. Nel Comprensorio archeologico sono attualmente visitabili il castrum con il successivo tempio dedicato a Cesare divinizzato, il foro repubblicano con il Capitolium ed il tempio dedicato ad Augusto, il foro imperiale con la basilica e la curia, il mercato, le terme urbane, alcune domus, il teatro, il tratto urbano della via Appia fiancheggiato da portici, oltre ad un fortino tedesco della Linea Gustav.

Il Direttore. Alfredo Cerrito ha intrapreso lo studio della musica a 6 anni approcciando come primo strumento il Pianoforte per poi iniziare lo studio del Saxofono all’età di 10 anni. Nel gennaio 2009 ha fondato, insieme alla pianista Anna Lisa Giordano (con la quale è unito anche nella vita), il “Duo 8 e 15”. Come solista e in formazioni cameristiche dal duo all’ensemble si è esibito in tutta Italia – in stagioni prestigiose quali, ad esempio, la Società dei Concerti di Milano (Auditorium Gaber), l’Auditorium “Monteverdi” di Mantova, palazzo Monsignani a Imola, l’Accademia Filarmonica Romana e in numerose altre sedi – e all’Estero (Svizzera, Francia, Iraq – dove, nell’ottobre 2013, il Duo “8 e 15″ ha inaugurato la riapertura del Teatro Nazionale di Baghdad con un concerto organizzato dal Ministero della Cultura Iracheno in collaborazione con l’Ambasciata Italiana – , Finlandia, Germania, Grecia, Slovenia, Cina, Spagna, Svezia, Portogallo, Malta, Austria, Vietnam). Parallelamente ha approfondito lo studio della Direzione d’Orchestra, frequentando la prestigiosa “Italian Conducting Academy” di Milano col M° Gilberto Serembe e i corsi di perfezionamento tenuti dal M° Gianluigi Zampieri, entrambi esponenti della scuola direttoriale del grande M° Franco Ferrara. Ha frequentato, inoltre, corsi e masterclass con il M° Pietro Mianiti. Fondamentale per la sua formazione come direttore è stato l’incontro con il M° Gianandrea Noseda nel 2016. Dal 2017 è direttore principale dell’Orchestra Filarmonica del Golfo. Affianca l’attività concertistica a quella di didatta presso l’Accademia Musicale del Basso Lazio, con sede a Minturno (LT). Oltre all’insegnamento del Sassofono e della Composizione, si è specializzato nella Didattica per l’infanzia presso il CDM di Roma e l’Università di Roma Tre.