Il Concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica Campana compie nove anni: un traguardo che ci lusinga, perché rende merito ad un’idea che all’origine ci era sembrata soltanto una scommessa. Adesso è divenuto una bella realtà, attesa e premiata dall’attenzione e dall’affetto del pubblico che ogni anno hanno affollato le sale da concerto che lo hanno ospitato.  Come da tradizione un programma trascinante con grandi polke, valzer, sinfonie e per la prima volta quest’anno, grande importanza avranno alcuni momenti corali. Quest’anno il concerto si terrà nella Basilica SS. Cosma e Damiano ad Oria (Br) in terra pugliese, cornice ideale per un evento così suggestivo e augurale. Il Concerto vuole anche inaugurare così questa tradizione di festeggiare il nuovo anno in una città diversa italiana. Sul podio il direttore musicale Giulio Marazia guiderà il complesso orchestrale al completo con il Coro Polifonico Alfonsiano ed ospite d’eccezione sarà il celebre compositore e pianista Stelvio Cipriani, autore della fortunata colonna sonora del film Anonimo Veneziano di Enrico Maria Salerno, soprano solista Luana Lombardi. Il Maestro Giulio Marazia ha dato un’impronta mitteleuropea all’edizione del 2018: il programma scelto per quest’edizione è ricco di brani celebri e altri di raro ascolto, imperniato su autori che, oltre ad onorare in primo luogo la grande tradizione europea, sono rappresentativi dell’eredità di Vienna astroungarica. Così, accanto a Brahms e Verdi, troveremo Weber e tutta la Famiglia Strauss, in un percorso che va dal dolce suolo italico, attraverso la Germania, sino al cuore romantico dell’Austria Imperiale. Nella seconda parte spazio a brani corali della grande tradizione natalizia con anche la toccante “Preghiera per la Pace” di Stelvio Cipriani. Mai più la guerra, spirale di lutti e di violenza..’ erano le parole di Paolo VI che ispirarono la supplica di Papa Giovanni Paolo II nel 1991 durante la prima Guerra del Golfo. Quei versi sono accompagnati dalla partitura scritta dal Maestro Stelvio Cipriani, che impreziosisce il concerto con la sua presenza e apre le porte di fatto al filo conduttore del concerto, i grandi valori europei, i grandi valori di una civiltà perpetuati attraverso le note di questi grandi compositori che affrontiamo in questo concerto.

Coro Polifonico Alfonsiano
Orchestra Filarmonica Campana

Soprano Luana Lombardi
Pianoforte Stelvio Cipriani
Direttore Giulio Marazia

Programma

Carl Maria von Weber
Der Freischutz, ouverture
Johann Strauss
An der schonen blauen Donau, valzer
Johann Strauss
Wiener Blut, valzer
Johann Strauss
Unter donner und blitz, polka
Johann Strauss
Tritsch Tratsch Polka
Giuseppe Verdi
La Forza del Destino, sinfonia
Arnold Schoenberg/Johannes Brahms
Piano Quartet op. 25 in sol minore, rondò alla zingaresca
Franz Gruber
Stille nacht
Anonimo
Adeste Fideles
Anonimo francese
Gloria in excelsis Deo
S. Alfonso Maria de Liguori
Tu scendi dalle stelle
S. Alfonso Maria de Liguori
Quanno nascette Ninno
S. Alfonso Maria de Liguori
Fermarono i cieli
Stelvio Cipriani
Preghiera per la pace

Condividi