Chiude la Stagione Concertistica 2018-2019 un programma dedicato al grande repertorio tedesco e che vede il debutto del nuovo direttore ospite principale Roit Feldenkrais. Apre la serata l’Ouverture “Le Ebridi” di Mendelsshon, composta nel 1829 con l’intento di trasporre in musica le impressioni ricavate dal suo recente viaggio in Scozia. L’Ouverture, conosciuta anche con il nome di “La grotta di Fingal”, è considerata una delle migliori composizioni scritte da Mendelssohn in questo genere: Wagner la considerava la miglior ouverture di tutta la musica romantica. Articolata nella forma tipica del primo tempo di sinfonia, l’Ouverture si distingue per due aspetti: da un lato l’impressione di crescita organica che caratterizza l’Esposizione, fatta di una continua apertura ed espansione più che di un contrasto tra due temi differenti; dall’altro l’estrema coerenza del materiale tematico, fatto in sostanza di poche ed elementari cellule melodico-ritmiche, elaborate continuamente per generare i diversi temi della composizione.

Segue un brano di Franz Strauss alla prima esecuzione in Italia, “Concertante” per due corni e orchestra mentre chiude il programma la Terza Sinfonia di Beethoven. La Sinfonia “Eroica” è la prima e la più potente espressione dell’impulso di Beethoven a vivere con la musica il suo tempo, gli eventi (la Rivoluzione francese, Napoleone), gli ideali (l’umanesimo libertario), i conflitti morali, – espressione nuova in tutto di un’arte che intende giudicare, agire, partecipare, dividere sofferenza e felicità, sconfitte e vittorie con gli altri. Ciò che fino a quel momento era stato oggetto della filosofia e della poesia drammatica (con Kant, Goethe e Schiller, prima «di tutti), nell’Eroica Beethoven se l’appropria con un’energia improvvisa e incontenibile, che ancor oggi ci impressiona. E che chiarisce la ragione delle molte originalità nell’architettura generale (tuttora discussa), nello stile e nelle proporzioni (o sproporzioni, per molti dei contemporanei e per qualcuno ancora adesso) di questa Terza Sinfonia.

Orchestra Filarmonica Campana

Corni Antonio Proto, Christian Di Crescenzo
Direttore Roit Feldenkrais

Programma

Felix Mendelsshon
Ouverture “Le Ebridi” op. 26
Franz Strauss
Concertante per due corni e orchestra
Ludwig van Beethoven
Sinfonia n. 3 op. 55 “Eroica” in mib maggiore

Condividi