L’Ottetto dell’Orchestra Filarmonica Campana è una formazione variabile che si è proposta ultimamente con due organici. Quello composto da archi, cembalo e soprano solista che si è esibito più volte in occasione di alcuni concerti e alcuni interventi in premi letterari, proponendo ampi repertori sulla Civiltà musicale del Settecento, sopratutto della scuola napoletana con duetti e arie di Pergolesi, S. Alfonso, Vinci, Scarlatti, Porpora, Valentini. L’altro invece composto da fiati e percussioni che si è esibito piu volte presso il Circolo Unione di Pagani (Sa) e il Teatro Stabile “La Locandina” cimentandosi con lo spettacolo orginale Storie di Tango con letture di Borges e musiche di Piazzolla (arrangiamenti e rielaborazioni a cura di Giulio Marazia). Viene invitato periodicamente in stagioni concertistiche ed eventi musicali in giro per la Regione Campania da varie associazioni e società di concerti.