IMG_0845

L’Orchestra Filarmonica Campana è profondamente impegnata nel campo della musica contemporanea con la commissione annuale di lavori che poi vengono eseguiti in prima esecuzione nelle stagioni concertistiche. Da qualche anno si è deciso di affidare stabilmente la residenza ad un compositore, il cui lavoro si allinei con i valori e la missione artistica dell’orchestra. Il composer in residence viene nominato su invito del direttore artistico secondo le necessità e gli obiettivi dell’orchestra stessa. La sua mansione è quella di scrivere, appunto, nuove composizioni per le stagioni concertistiche della Filarmonica Campana, ispirandosi principalmente sul tema principale della stagione in atto. 

Il composer in residence dalla Stagione 2016-2017 è il maestro Oderigi Lusi che nel corso degli ultimi anni ha presentato 4 lavori, tutti eseguiti in prima assoluta e registrati in cd e dvd per l’etichetta Da Vinci Publishing di Osaka:

Sul Sentiero degli Dei (2016)
Il Nuvolo Innamorato, balletto in atto unico (2017)
Sinfonia Abellana per soli, coro e grande orchestra (2018)
La Stanza dei Burattini (2019)

Biografia

Pianista e compositore campano ha da sempre affiancato agli studi classici, terminati con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, l’interesse per gli altri generi e linguaggi musicali quali il Jazz e la World Music. Presso il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino vince la prima edizione della borsa di studio “Premio Bruno Mazzotta” assegnata ogni anno (dall’Associazione Musicale Internazionale “EUTERPE” di Avellino) al miglior diplomato in pianoforte di suddetta Istituzione e tiene il relativo concerto della premiazione (21 marzo 2003) presso l’Auditorium del Conservatorio di Avellino eseguendo brani di Liszt, Schumann e Brahms

Nel Maggio 2008 viene ammesso al Berklee College of Music di Boston dove ha sviluppato lo studio del jazz e dell’arrangiamento e in particolare della composizione di musica applicata alle immagini e al teatro. Nell’Agosto 2007 partecipa in qualità di allievo effettivo ad un corso di perfezionamento per la Composizione di Musica per film presso l’Accademia Chigiana di Siena tenuto dal premio oscar Luis E. Bacalov. Parallelamente all’attività compositiva, Oderigi Lusi si esibisce come pianista, sia da solista che in formazioni da camera e sinfoniche, eseguendo sia brani di repertorio che composizioni proprie. E’ vincitore di diversi concorsi pianistici nazionali. Nel Gennaio 2012 vince il concorso internazionale di composizione “Moderato Danzabile” dedicato alla composizione di musica per la danza con la relativa premiazione che si è svolta presso l’Accademia Nazionale di Danza in Roma. Oderigi Lusi è stato premiato dal Prof. Alberto Testa tra i maggiori critici a livello nazionale del settore. Nell’ Aprile 2014 vince la Silver Medal ai Global Music Awards negli Stati Uniti con l’overture sinfonica del Balletto in un Atto Unico “Il Nuvolo Innamorato”.

Nel Luglio 2007 viene pubblicato dall’ Ethnoworldmusic di Milano il suo primo lavoro discografico da solista “Notes From a Logbook”. Il lavoro, utilizzando le parole del critico e giornalista musicale Donato Zoppo, “è un affresco sonoro lussureggiante ed esotico, spesso malinconico e crepuscolare, una finestra su culture e profumi del Mediterraneo” dove diversi linguaggi sonori (classico, jazz, world music) si mescolano tra loro. Tra le varie esperienze è da menzionare la performance pianistica durante l’installazione di arte contemporanea “Leon d’oro” di Jonathan Monk & Douglas Gordon presso la Fondazione Morra Greco di Napoli (20 Febbraio 2009) e la collaborazione con il coreografo Luc Bouy per la realizzazione della colonna sonora del balletto “Ne Me Quitte Pas” per la compagnia Dansepartout. O. Lusi ha fatto parte, in qualità di Maestro Sostituto durante l’allestimento e di prima tastiera (piano) in orchestra, della produzione italiana del Musical Disney “La Bella e la Bestia” per conto della multinazionale Stage Entertainment. Il musical ha registrato la cifra record (in Italia) di oltre 250,000 spettatori durante i due anni di repliche.

Lavori

Serge Prokofiev e le opere per pianoforte. Analisi stilistica e formale della Sonata op. 28 numero 3.
Il Nuvolo Innamorato, balletto in atto unico (da una favola di Nazim Hikmet)
Sinfonia n.1 op. 3 “Abellana” per soli, coro e grande orchestra sinfonica
Sul Sentiero degli Dei, melologo per voce recitante e gruppo da camera
Presso il vecchio Castello di Avella, quattro visioni per piano solo
Tre miniature per pianoforte solo
Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia K. 120 in D, riduzione per quintetto classico di legni
Johann Sebastian Bach, Concert Bwv 1056 in F minor per cembalo and orchestra, trascrizione per due pianoforti.
Musica per una scena da “Microcosmos – Il popolo dell’erba” di Claude Nuridsany
Una volta nella vita, suite da camera per l’omonima commedia teatrale scritta da Gianni Clemente
Notes from a longbook
Malaavia – Danze d’incenso

Oderigi Lusi Official WEBSITE

http://oderigi.wix.com/oderigilusi